venerdì 22 marzo 2019

È tornata alla Casa del Padre, Madre Anna Maria Cànopi

dai settimanali della Stampa Diocesana Novarese del 22 marzo 2019

da LA STAMPA del 22 marzo 2019

da LA STAMPA del 22 marzo 2019


Ci uniamo al dolore di tutta la Comunità Monastica del Monastero "Mater Ecclesiae" all'Isola di San Giulio, di tutta la Diocesi di Novara e di tutto il mondo cattolico.

La Redazione

domenica 17 marzo 2019

Villadossola in lutto: se n'è andata Metè Poscio

Villadossola piange la Metè. Dopo un lungo periodo di malattia si è spenta Maria Teresa Poscio, 82 anni, moglie del dottor Piero Parietti.
Metè, come tutti la chiamavano, era conosciutissima a Villadossola, città dove la sua famiglia aveva creato dal nulla l’impresa omonima che ha dato lavoro a tantissime persone. Una famiglia molto legata,  tra le più stimate a Villadossola e non solo. Metè era ammalata da tempo e la sua assenza dalla città s'era fatta sentire perché la sua giovialità era un punto di riferimento per tutti. Incontrandola, era letteralmente impossibile non fermarsi a scambiare due parole con lei. Gli argomenti? La vita di Villadossola, città che amava, dove ha vissuto e dove la famiglia Poscio ha segnato parte della storia. Come non dimenticare, per citare solo uno dei fratelli, quel Franco Poscio che per anni è stato il presidentissimo della Virtus Villa. Metè era sposata con Piero, medico, psicologo e in passato amministratore socialista e assessore alla cultura a Villadossola. Oltre a lui lascia il figlio Paolo, sua moglie Sonia e la piccola Carlotta, che Metè adorava.  La piangono le sorelle Ines e Rita. 

Renato Balducci

OSSOLANEWS.IT

Il Santo Rosario sarà recitato lunedì 18 alle ore 18.30, i Funerali martedì 19 alle ore 14.30 nella Chiesa di Cristo a Villadossola

Anche la redazione del nostro blog, si stringe al dolore di Villadossola e porge sentite condoglianze alla Famiglia Poscio-Parietti.

La Redazione

da La Stampa del 19 marzo 2019

giovedì 28 febbraio 2019

È uscito un nuovo giallo dello scrittore ossolano Chiello

VILLADOSSOLA - È uscito nelle librerie italiane il nuovo libro di Alessandro Chielllo, divenuto famoso, soprattutto a livello locale, in questi ultimi anni, per i suoi gialli editati da La Pagina di Villadossola. Ora è stato "lanciato" a livello nazionale dalla eclissi editrice di Milano. La presentazione avverrà Venerdì 15 marzo alle ore 21, presso la sala ex Biblioteca al Centro Culturale La Fabbrica di Villadossola.



Locandina La Stampa del 14 marzo 2019

da La Stampa del 14 marzo 2019


da Il Popolo dell'Ossola n.10 del 15 marzo 2019

da ECO Risveglio Ossola, n.24 del 21 marzo 2019

La Redazione

venerdì 22 febbraio 2019

Carnevale Villadossola 2019


Clicca su l'Arloeri e la Zecra per vedere tutte le foto
del Carnevale 2019 da Facebook
La Redazione

domenica 10 febbraio 2019

10 Febbraio: Il Giorno del ricordo

ITALIA - Il Giorno del ricordo è una solennità civile nazionale italiana, celebrata il 10 febbraio di ogni anno. Istituita con la legge 30 marzo 2004 n. 92[1], vuole conservare e rinnovare «la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell'esodo degli istriani, dei fiumani e dei dalmati italiani dalle loro terre durante la seconda guerra mondiale e nell'immediato secondo dopoguerra (1943-1945), e della più complessa vicenda del confine orientale».
Al Giorno del ricordo è associato il rilascio di una medaglia commemorativa destinata ai parenti delle persone soppresse e infoibate in Istria, a Fiume, in Dalmazia o nelle province dell'attuale confine orientale dall'8 settembre 1943, data dell'annuncio dell'entrata in vigore dell'armistizio di Cassibile, al 10 febbraio 1947, giorno della firma dei trattati di pace di Parigi. Sono esclusi dal riconoscimento coloro che sono stati uccisi mentre facevano volontariamente parte di formazioni non a servizio dell'Italia.
La data prescelta è il giorno in cui, nel 1947, furono firmati i trattati di pace di Parigi, che assegnavano alla Jugoslavia l'Istria, il Quarnaro e la maggior parte della Venezia Giulia, in precedenza facenti parte dell'Italia.

(da https://it.wikipedia.org/wiki/Giorno_del_ricordo) 

Clicca sull'immagine per ascoltare una interessante testimonianza da Rai News
La Redazione

sabato 9 febbraio 2019

Presso la Libreria La Pagina di Villadossola, i quanderni del Gallo

VILLADOSSOLA - Presso la Libreria La Pagina di Via Sempione a Villadossola, potete trovare i QUADERNI DEL GALLOquaderni speciali per chi ha difficoltà nell'approccio alla scrittura.


La Redazione

venerdì 8 febbraio 2019

Salviamo il Villaggio Sisma di Villadossola

Articoli da Il Popolo dell'Ossola n.5 dell'8 febbraio 2019
(Clicca su "PAGINA 1" e "PAGINA 2" per leggere gli articoli)


La Redazione

domenica 6 gennaio 2019

lunedì 24 dicembre 2018

Buon Natale!

Presepe allestito c/o Chiesa B.V. del Rosario alla Noga di Villadossola

Con uno dei presepi tra i più belli dell'Ossola...Tanti Auguri di Buon Natale!

La Redazione

martedì 11 dicembre 2018

Nuovo libro per La Pagina di Villadoossola

VILLADOSSOLA - Sarà presentato sabato 15 alle ore 18, presso la Sala ex Biblioteca del Centro Culturale La Fabbrica di Villadossola, il nuovo giallo di Marcoenrico Manoni "L'ultimo fuoco della notte", edizioni La Pagina. 
La presentazione sarà a cura della prof. Danila Tassinari

Marcoenrico Manoni è nato a Domodossola e ha trascorso la sua giovinezza all’imbocco della Valle Antrona, lungo le sponde del torrente Ovesca. La sua attività di Biologo e Biotecnologo, con diverse pubblicazioni scientifiche e dieci brevetti di invenzione all’attivo, lo ha poi portato in diversi luoghi del mondo.

Oggi vive e lavora a Milano. Ha scritto saggi, novelle e racconti, alcuni dei quali sono stati premiati in concorsi letterari e inclusi in antologie. Nel 2014 ha pubblicato con Giovane Holden Edizioni la raccolta di racconti “Valnòs” e nel 2016 “Storia e leggenda del Serpentegatto - L’ultima fantastica creatura della tradizione popolare alpina”.





da Eco Risveglio Osssola n. 96 del 13 dicembre 2018

da Il Popolo dell'Ossola n.47 del 14 dicembre 2018

da La Stampa del 15 dicembre 2018
La Redazione

sabato 1 dicembre 2018

Le aperture di dicembre della Libreria La Pagina di Villadossola

Vetrine natalizie
VILLADOSSOLA - In questo mese di dicembre, la Libreria La Pagina di Via Sempione 22 a Villadossola avvisa che starà aperta anche la domenica pomeriggio fino a Natale, con il seguente orario: le domeniche 2, 9, 16, 23 e sabato 8, il mattino dalle ore 7.00 alle ore 12.00 e il pomeriggio dalle ore 15.00 alle 19.00

La Redazione

domenica 25 novembre 2018

Bara a spalla sino in Chiesa, preghiere walser e letture commoventi. L'addio di una valle a Giovanni Della Ferrera


FORMAZZA- 25-11-2018- L'intera valle Formazza si è fermata domenica pomeriggio per porgere l'estremo saluto a Giovanni Della Ferrera, il 50enne falegname morto nei boschi del Sagesboden schiacciato da una pianta. La bara è stata portata a spalla dall'abitazione di frazione Grovella sino alla parrocchiale di frazione Chiesa, che non è bastata per contenere la folla commossa. A portare il feretro nel lungo percorso le tante squadre del Soccorso Alpino Valdossola, presente al funerale con i vertici regionali. Giovanni era infatti il capo stazione formazzino. Durante la mesta cerimonia le letture ed i ricordi di Luigi Framarini ed Anna Maria Bacher, è stata letta una lettera scritta da tutte le associazioni di Formazza, visto che Giovanni era praticamente presente in ognuna di esse, sono stati ricordati episodi della sua vita molto toccanti, gli interventi fatti per salvare il prossimo col Soccorso. Presenti ed anche i ragazzi del Mato Grosso, associazione fondata in Formazza che opera in Perù, il Gruppo Walser che ha cantato le tradizionali melodie funebri in lingua e recitato la preghiera: “Era un uomo tanto riservato quanta era la sua preparazione come soccorritore- così Matteo Gasperini, il delegato della X Delegazione Valdossola del Soccorso- lo ricorderemo per la convinzione con cui credeva nel nostro servizio e come un punto di riferimento per l’intera Val Formazza. Ci stringiamo affettuosamente alla sua famiglia”. Giovanni Della Ferrera lascia la moglie Alma e l'adorato figlio Luca, la mamma Mariuccia e il papà Vittorio, i fratelli Mauro, Roberto e Andrea con le loro famiglie.


venerdì 23 novembre 2018

Domenica a Formazza l’addio al capo stazione del soccorso alpino schiacciato da una pianta

Giovanni Della Ferrera aveva 50 anni



CINZIA ATTINÀ
FORMAZZA

Un lavoro che avrà ripetuto centinaia di volte: Giovanni Della Ferrera, classe 1968, era un esperto artigiano del legno, ma ieri - giovedì 22 - mentre tagliava delle piante qualcosa è andato storto. Intorno alle 16,30 nella zona alta delle piste del Sagersboden a Formazza un tronco gli è caduto addosso, uccidendolo sul colpo. E’ intervenuto anche l’elicottero del 118 ma i tentativi di rianimazione del medico calato con il verricello non sono serviti. Le operazioni di recupero della salma da parte del «suo» soccorso alpino di Formazza e del Sagf non sono state facili, così anche per carabinieri e tecnici dello Spresal che hanno dovuto raggiungere il punto dell’incidente.  

Il funerale sarà celebrato domenica alle 14 nella parrocchiale di frazione Chiesa; il rosario sabato sera alle 20,30 a Ponte.  

La famiglia Della Ferrera è un punto di riferimento a Formazza: il padre Vittorio (col sostegno della moglie Mariuccia) aveva aperto la falegnameria di frazione Chiesa, poi aveva trasmesso al figlio la passione. Giovanni, primo di quattro, aveva deciso di continuare l’attività con il fratello Andrea, ma collaboravano anche Mauro e Roberto.  
«Nel suo lavoro era davvero molto bravo, oltre che essere attivo e presente per la comunità di Formazza» dice il sindaco Bruna Papa. Insieme alla moglie Alma Ferrera, che gestisce un chiosco di souvenir alle piste di Valdo, e al figlio Luca, che proprio ieri ha compiuto 7 anni, abitava in una casa costruita da lui in frazione Grovella.  

«Siamo tutti scossi, Giovanni era uno di noi - continua Papa -. Un uomo che al momento del bisogno non si è mai tirato indietro, voleva stare dietro le quinte, ma c’era sempre». Della Ferrera era anche capo stazione di Formazza del Soccorso alpino, sodalizio che ha subito annullato la cerimonia di premiazione dei soci in programma domani a Domo. 

«Era anche appassionato di musica e di balli - conclude il sindaco -, faceva parte del corpo musicale, del coro e dell’associazione Walser. Giovanni mancherà a tutti noi.

LASTAMPA.IT 

venerdì 16 novembre 2018

Donne che ispirano le donne, domenica a Vogogna

VOGOGNA - Domenica prossima 18 novembre dalle ore 14.30, presso il Castello Visconteo di Vogogna, un pomeriggio con 5 donne tra cui 3 interessanti scrittrici nazionali.

Ecco il programma del pomeriggio

giovedì 8 novembre 2018

75° Anniversario dell'insurrezione popolare di Villadossola

VILLADOSSOLA - Si terranno domenica prossima 11 novembre le celebrazioni a Villadossola per il 75° anniversario dell'insurrezione popolare e del centesimo anniversario del IV novembre 1918. 
In libreria, scritto da Carlo Squizzi edizioni La Pagina, la seconda edizione di "8.11.43", uscito 5 anni fa in occasione del 70°.

Copertina del suddetto libro

Programma delle celebrazioni
La Redazione